Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Latest Posts

Stylosophia | Fashion Blog

La musa inquietante

“Thy strong arms are around me, love My head is on thy breast; Low words of comfort come from thee Yet my soul has no rest.” Elizabeth Siddal Ph Simone Ridi Muse di arte e di moda: Lizzie. Al secolo Elizabeth Eleanor Siddal, nata a Londra nel 1829. Il volto femminile più celebre dell’Ottocento inglese, ma soprattutto l’incarnazione di un ideale di bellezza, quello della pittura preraffaellita, che ha gettato

Continue reading…

Tre look da diva per le feste

  Ph Daniele Regina e Simone Ridi Buongiorno, fashion people. Come ogni anno si avvicina a ritmo rapido il periodo delle feste natalizie, che come da tradizione fa rima con vacanze, pranzi e cene all’insegna della famiglia, ma anche serate mondane e party di fine anno. E, come da tradizione, durante questo periodo mi piace dedicare un post al classico tormentone del “cosa mi metto” per la notte di Capodanno.

Continue reading…

Idee make up: un trucco da femme fatale

Ph Simone Ridi Idee make up per le sere di festa: truccarsi da femme fatale.  Un trucco intenso, decisamente notturno – ma che può essere anche diurno per le più coraggiose – che dai lontani anni Venti fino a oggi conserva ancora il suo fascino irresistibile. Perchè scegliere questo tipo di trucco? Perchè valorizza molto lo sguardo, donandogli un forte magnetismo e un’aura di mistero, perchè si distingue dalle mode

Continue reading…

La divina marchesa

Ph Simone Ridi Location: Ville medicee La Petraia e La Reale, Castello (Fi) “La Divina Marchesa”: così  Gabriele D’Annunzio ribattezzò, essenzialmente ed efficacemente, Luisa Casati. E così è rimasta nella storia questa donna molto particolare, oggi quasi dimenticata, che merita invece decisamente di essere riscoperta e ricordata. Chi era Luisa Amman Casati? Una ricchissima ereditiera milanese, rimasta orfana da ragazza, che decise di trasformare sè stessa e la sua vita

Continue reading…

Venezia e la storia del profumo: la magia di Palazzo Mocenigo

Scoprire Venezia: la storia del profumo e la sua lunga storia d’amore con la Serenissima. Una storia molto affascinante ma sconosciuta ai più, che ci racconta uno dei più bei musei veneziani, Palazzo Mocenigo. Già importante museo del costume, e  ricco di arredi settecenteschi, questo splendido palazzo ospita da diversi anni  alcune sale dedicate alla storia del profumo. Attraverso le sue stanze di austera e lussureggiante bellezza, ci si inoltra

Continue reading…

Autunno orientale

Ph Simone Ridi Location:  Parco della Liberazione e della Pace, Prato Sogno giapponese, terza parte: autunno orientale. Questo tardo autunno, la stagione più suggestiva e fotografica insieme alla primavera, tra le foglie degli aceri rossi che sembrano fiori sbocciati e la maestosità delle querce dorate, mi accompagna nel mio immaginario viaggio in Giappone. Indosso un kimono vintage rigorosamente made in Japan e orecchini fatti a mano con carta di riso

Continue reading…

Lolita in Japan

Ph Simone Ridi Location: Parco di Villa Medicea di Poggio a Caiano Sogno giapponese, parte seconda: vestirsi con audacia tra tradizione e innovazione. Sul tema di osare e di mescolare gli stili, come pure l’Oriente e l’Occidente, l’ispirazione può venire dall’Harajuku style. Harajuku è il nome di un quartiere commerciale di Tokyo; è una delle zone più vivaci della città, conosciuta in tutto il mondo perché qui nascono ogni giorno nuove tendenze.

Continue reading…

Sogno giapponese

Ph Simone Ridi Location: Parco di Villa medicea di Poggio a Caiano Sogno giapponese. Prima parte  di una serie di fashion stories dedicate al fascino del Giappone, alle sue ispirazioni di moda e di estetica, alle sue atmosfere fatate e misteriose. Perchè sogno giapponese? Non solo perchè luoghi e paesaggi di questo Paese sembrano sospesi tra reale e irreale, ma perchè questo “editoriale” vuole essere una visione personale della bellezza

Continue reading…

Il profumo delle foglie d’autunno

Ph Simone Ridi Location Parco del Neto L’autunno è sceso sul parco di Cheyne Walk. Gli alberi non sono più alberi. Infinite gradazioni di tutti i rossi, di tutto l’oro, di tutto il fiammeggiare segreto, vinte dall’ombra e dal peso del passato. Come la tela dipinta di un fondale di teatro, si confondono con la fine del giorno. Ottobre, la parola è dolce da bere e triste come un vino

Continue reading…