Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Caccia al ladro – Hitchcock e la moda 3

To catch a thiefCaccia al ladro, appartiene a quei gloriosi anni Cinquanta in cui Hitchcock creò i suoi maggiori capolavori. Uscito nel 1955, è uno dei più famosi film del maestro, ma anche il più atipico nella sua filmografia. La vicenda regala infatti pochi brividi, virando più sulla leggerezza della commedia che sui tipici intrighi e misteri di Hitchcock. Per questo motivo, lo trovo tra i meno interessanti tra i suoi film, ma bisogna dire che Caccia al ladro è comunque un film girato con gran classe, e che scorre con la piacevolezza di una commedia in giallo ironica ed elegante.

Altro aspetto che rende il film indimenticabile, è la lussuosa eleganza della sua estetica; l’ambientazione sulla Costa Azzurra, la splendida villa provenzale di Cary Grant “Il gatto”, il ballo in maschera nell’hotel di lusso, e ovviamente gli abiti di scena.

Nel rapporto tra Hitchcock e la moda, Caccia al ladro è decisamente il film più glamourous.

L’ immancabile Grace Kelly, attrice prediletta dal regista, interpreta una ricca e capricciosa ereditiera in vacanza che sfoggia dall’inizio alla fine look mozzafiato di rara eleganza.

Ecco i più celebri e i più belli: un magnifico abito da sera celeste in stile dea greca, un abito da spiaggia con cappello in bianco e nero super chic, un completo da giorno rosa e bianco con gonna a pieghe, foulard e guantini, e un esuberante, barocco costume color oro in stile Luigi XVI.

Tra questi, il più indimenticabile nella memoria del pubblico resta l’abito da sera azzurro cielo, forse anche per la famosa scena del bacio rubato dalla seducente Frances-Grace all’attonito John Roby-Cary Grant.

La costumista Edith Head vinse un altro Oscar per questi abiti, e noi donne amanti del bello e della moda, ancora a distanza di settant’anni, ci incantiamo di fronte allo stile del più glamourous tra i film di Hitchcock.

In omaggio a uno dei miei look preferiti del film, una serie di foto con abito da sera turchese. Un abito anche questo da dea, con foulard abbinato come quello del film, una borsetta vintage, dei sandali azzurri per un look da sera da sirena. La location, il mio terrazzo allestito con tavola elegante e un mazzo di lavanda, è un accenno alla bella veranda di John Roby “Il gatto”, nella sua villa provenzale piena di piante, e dalla bella tavola sempre imbandita.

Buona settimana nuova, fashion people!

Dress: Compagnia Italiana

Bag: vintage

 

 

 

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.