Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

La dama in rosso

La dama in rosso

La dama in rosso: racconto fashion fotografico dedicato alla mia passione per gli abiti e i romanzi storici.

Un magnifico abito in stile ottocentesco di Ann.tique, che ricorda un po’ quello di Mina in Dracula, un po’ gli abiti da passeggio delle dame del tardo Ottocento, mi fa rivivere tutta la suggestione di atmosfere passate eppure senza tempo.

Ricordando le passeggiate al Giardini del Lussemburgo di Cosette al braccio di Jean Valejan ne I miserabili,  e quelle delle innumerevoli eroine dei romanzi storici ottocenteschi, dove la passeggiata al parco era un’occasione mondana dove sfoggiare abiti eleganti, accompagnati dagli immancabili ombrellini parasole.

La grazia di quella moda e di quell’estetica è andata perduta ai giorni nostri, ma si può sempre far rivivere indossando un abito che sembra passato ma diventa invece originale nella modernità.

Come indossare quindi un abito un stile storico oggi?

Fregandosene delle mode, innanzitutto. Abbinandolo ad accessori contemporanei ma dallo stile classico. Trasformando un’occasione d’uso come una passeggiata, una visita al museo, oppure una cena, in un momento in cui sentirsi un’elegante dama senza tempo.

Indosso il mio abito da dama in rosso insieme a stivali neri dal tacco basso, a un parasole orientale, e a una collana vintage, come una dama d’altri tempi che passeggia lungo i viali del parco della sua dimora, in una bella giornata di primavera.

Il frusciare della gonna che si muove al vento mi suona molto più femminile di qualunque altro abito indossato prima, e mi ricorda come la femminilità sia sempre una questione di stile, non di trend.

Buona settimana, fashion people!

 

Dress: Ann.tique

Umbrella: handmade from Thailand

Necklace: vintage

 

 

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.