Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Sirene

Sirene

Ph: La Camera Chiara

Location: Roccella Jonica

Rieccomi, dopo un periodo di assenza, per riprendere  le “stilosofiche” fila di questo blog. Ricomincio dalle mie radici, e quindi dal mare.

Mai bello come in questo periodo di inizio luglio, il leggendario mar Ionio mi fa da scenario per un look  marinaro non classico, e mi dà anche lo spunto per ricordare antiche leggende legate al mare e alla femminilità.

Le sirene: un mito sempre affascinante che dall’antica Grecia  é arrivato fino a noi attraverso il medioevo, i racconti di marinai e di illustri navigatori, e poi la storia del cinema e dell’arte.

Queste fascinose e inquietanti creature metà donne e metà pesce sono da millenni il simbolo della doppiezza femminile, e della natura attraente quanto insidiosa del mare; da un lato la grazia e la seduzione, dall’altra la pericolosità e la ferocia. In molte culture, anche non europee, le sirene sono rappresentate come bellissime fanciulle che col loro canto dolce e ammaliante irretiscono i naviganti per poi ucciderli trascinandoli negli abissi marini.

Praticamente archetipi delle dark ladies, sono emblemi di bellezza e sensualità e del loro lato oscuro, ma anche espressione simbolica del mistero, dell’ignoto e delle insidie che il mare porta con sé agli occhi degli uomini.

E nel mondo della moda? Pullula di ispirazioni alle donne pesce; dagli abiti fascianti detti “a sirena”, all’uso delle paillettes che ricordano le squame delle loro code, al make up che ricorda colori e luccichii dei fondali marini.

Uscendo fuori dalle mode e dal mito, che significato può avere la sirena oggi? Per me, è un richiamo alla totale libertà che è tipica della vita di mare, oltre che un bellissimo simbolo di grazia e di mistero femminile.

Quanto al look in tuta blu navy,  può essere un abito da serata in città, come pure una moderna divisa da sirena che non dimentica mai il legame col suo mare.

Buona estate, fashion people!

Jumpsuit: Lariga

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.