Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Belle Époque

Belle Époque Il fascino intramontabile della veletta

Ph La Camera Chiara

La veletta: quel dettaglio fondamentale, un po’ misterioso e un po’ frou frou, che ci riporta indietro ai tempi delle gran dame. I tempi della Belle Époque, quel dorato periodo tra gli ultimi decenni dell’Ottocento e la prima guerra mondiale, che è rimasto nell’immaginario dell’arte e del costume come una delle più fascinose epoche storiche.

Dai fasti della Belle Époque è giunta fino a noi la veletta, un accessorio che non perde tutt’oggi il suo potere fashion e seduttivo. Complemento di maxi cappelli ornati di piume nel tardo Ottocento, poi di cappellini negli anni Venti, dove conobbe probabilmente il suo apice, e infine trasformata in ornamento di cerchietti e mascherine nell’epoca contemporanea, la veletta, con la sua sottile rete impalpabile, è un dettaglio di stile très chic.

Nella storia dell’arte a cavallo tra Ottocento e Novecento il cappello con veletta è una presenza ricorrente nei ritratti di donne dello spettacolo e di fascinose signore dell’alta società, da Toulouse Lautrec a Giovanni Boldini, il pittore per eccellenza della Belle Époque. Attraverso l’arte, che racconta da sempre anche la moda di un’epoca, e poi attraverso la fotografia, questo accessorio particolare ci racconta una lunga storia in cui i cambiamenti del costume non hanno oscurato il suo fascino.

Oggi la veletta, sia usata in bianco nei copricapi da sposa, che nel classico nero che fa effetto femme fatale, regala al volto delle donne un fascino intriso di mistero e un raffinato sex appeal per cui era nota nella Belle Époque.

Il trucco in perfetto abbinamento con la veletta è lo smokey eyes, insieme a labbra vermiglie o fucsia, e così ho deciso di indossarla, come una dama appena velata del contemporaneo che ha ancora nostalgia di un’epoca passata.

2 Discussions on
“Belle Époque”

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.