Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Diva

Diva

diva

Ph Andrea Bono – Lucia Altadonna Photographer

Buongiorno fashion people! Dopo un breve periodo di pausa torno ad occuparmi di questo blog, che sempre più intendo come un contenitore di ispirazioni, come un divertissement nell’interpretare vari “travestimenti”, e come una visione personale della moda, piuttosto che un canonico fashion blog.

Non sono interessata tanto alla moda e alle mode: sono interessata ai vestiti. Alla loro affascinante potenzialità di  essere mezzi che ci danno la possibilità di raccontare la nostra personalità, i sogni nel cassetto, e perfino i viaggi nel tempo.

E in questa visione personale della moda che va oltre le tendenze, la passione per lo stile rétro ha una parte sempre più importante. Perchè gli abiti e i look rétro portano con sè il fascino denso di epoche passate, della storia del costume, delle icone di stile che, a differenza di quelle dell’epoca attuale, sono riuscite a lasciare un’impronta molto lunga nell’immaginario collettivo.

Indossi un abito in stile anni Cinquanta, con l’iconica stampa a pois, la sua ampia gonna a ruota e il suo vitino stretto, e pensi subito alle dive immortali – Grace Kelly, Brigitte Bardot, Audrey Hepburn – di un’epoca che  ci ha lasciato in eredità un’eleganza senza tempo. La femminilità di un abito fifties è qualcosa di unico e intramontabile; con la sua grazia composta, un po’ romantica, lievemente frivola e sensuale, fa sentire dive nella vita quotidiana.

Amare lo stile rètro non dovrebbe significare però diventare un’imitazione di un’epoca, riproducendola in tutto, ma piuttosto, prenderne ispirazione e inserire dei tocchi personali.  Così, in questo look da diva anni cinquanta,  incentrato sull’abito must have per tutte le amanti del genere, ho scelto accessori non proprio fifties, ma che fanno comunque effetto diva.

E, in tema di accessori, a volte basta un dettaglio per trasformare un banale accessorio fatto in serie in un pezzo rétro; così, un cappello di H&M è diventato un elegante copricapo d’atri tempi grazie a un nastro di raso nero aggiunto dalle sapienti mani della cappellaia Ilaria Innocenti. Una diva non va mai in giro senza un gran cappello.

Buona settimana a tutti.

 

Dress: Black Butterfly / Hat: H&M edited by Ilaria Creazione Cappelli / Sunglases: no brand / Shoes: Floreiza

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.