Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Lingerie story – Dark lady e pizzo nero

Dark lady e pizzo nero

Storia della lingerie e una storia di lingerie: un racconto dentro il racconto. Continuando la rubrica dedicata a vicende e tendenze dell’intimo femminile, oggi  vi parlo di due protagonisti assoluti della lingerie: il reggiseno e il pizzo nero. Evoluzione del corpetto, che nel corso dei secoli aveva dato forma e risalto alle curve femminili, il reggiseno è, da più di cent’anni, il re della biancheria intima. Indumento indispensabile al comfort, principale strumento di seduzione, capo da indossare addirittura a vista, il reggiseno ogni anno si rinnova e si arricchisce di colori, tessuti, forme secondo le tendenze di stagione, e non smette mai di dettare moda.

Breve storia del reggiseno:

In America nel 1914, da un’ideazione di Mary Phelps Jacob,  comparve il primo reggiseno di concezione moderna, consistente in una sorta di tracolla che separava il seno mediante di due fazzoletti e  fasce per neonato.: era il Backless Brassiere, primo modello di reggiseno della storia. Parenti e amiche della Jacobs, entusiaste dell’invenzione, vollero tutte quel rivoluzionario indumento, un intimo finalmente più comodo degli stretti corsetti e delle stecche di balena che soffocavano il respiro.

Gli anni  Trenta, poi, segnano una svolta importante nell’evoluzione del reggiseno, poiché proprio in quel periodo si sviluppano tessuti elastici, come la batista, il nylon e soprattutto il rayon, prima fibra sintetica della storia, il cui aspetto era simile alla seta, ma il costo meno elevato. Così, il reggiseno divenne un indumento “popolare”,  accessibile anche alle donne meno ricche. 

Arriva il secondo dopoguerra e in quel periodo le pin-up dettano moda col loro modello di bellezza procace: nasce così il reggiseno Very Secret , anticipatore del moderno push up che negli anni Novanta rivoluziona il mondo della biancheria.

E in tema di tendenze moda, in tutta la lunga storia del reggiseno, che lo ha reso non solo simbolo di seduzione ma anche di emancipazione, l’evergreen che non passerà mai di moda, il classico della lingerie, resta sempre il pizzo nero. Indossare un completino in pizzo nero è un po’ come indossare un tubino nero; la biancheria nera è un classico che sa sempre reinventarsi, lanciando un messaggio di femminilità elegante, sensuale, intrigante, un po’ misteriosa come in fondo deve essere ciò che si indossa sotto i vestiti.

Un completo in pizzo nero è qualcosa che non può mancare nei cassetti di ogni donna appassionata di lingerie, e non a caso, anche questo autunno-inverno è una tendenza molto forte, declinata in mille sfumature.

In queste foto, indosso un completo nero in tulle e pizzo arricchito da pois, per un look da dark lady misteriosa e felina, sospesa nell’atmosfera ovattata di un affascinante hotel di Venezia.

Il trucco intenso, con occhi bistrati di nero e labbra rosso fuoco, è un omaggio allo stile di una delle dark lady per eccellenza della storia: Luisa Casati, “La Divina Marchesa”  – come la battezzò D’Annunzio -, eccentrica donna fatale e musa di artisti molto legata alla storia di Venezia. Si racconta che di notte, uscendo dal suo sontuoso palazzo, spesso andasse a passeggiare per San Marco vestita solo di un mantello nero, e del suo magnetico trucco da femme fatale. Nell’eleganza di un hotel di charme, circondata dall’atmosfera densa e misteriosa della laguna, non può che aleggiare lo spirito di una dark lady che non ha paura di osare.

Felice settimana, fashion people!

Lingerie: SièLei

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.