Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

La moda a Venezia: raffinatezza tra novità e tradizione

La moda a Venezia  – Venice Fashion Week 2018

Venice Fashion Week 2018: tra nuovi designer e recupero della tradizione artigiana, questa edizione della settimana della moda di Venezia ha riservato piacevoli sorprese in fatto di nuovi talenti da scoprire, con un calendario fittissimo di eventi svolti, come sempre, in ambientazioni magnifiche e raffinate, ovattate atmosfere.

Non potendo trattenermi a lungo in città, ho avuto modo di assistere a un paio di eventi in una di queste location sofisticate: Palazzo Marin, dove domenica 21 ottobre è stata presentata in maniera “alternativa” la collezione di V73, ormai storico marchio di borse made in Venezia, mentre contemporaneamente in un’altra sala del palazzo era allestito il temporary shop di Vera Road, talentuoso brand di abbigliamento nato quest’anno.

Ma andiamo con ordine: il marchio V73, nato da un’idea della designer Elisabetta Armellin, V come Venezia, 73 come il suo anno di nascita, è diventato in pochi anni un marchio irresistibile per molte fashioniste; eleganti ma essenziali e pratiche, le sue borse sono una raffinata combinazione tra echi della tradizione veneziana (specialmente quelle in velluto) e sguardo sulla modernità.

V73, nel pomeriggio del 21 ottobre, nel settecentesco Palazzo Marin, ha presentato la sua collezione attraverso un set cinematografico dove il pubblico presente è diventato protagonista di piccole clip; un modo originale e divertente per presentare il brand, e per coinvolgere direttamente gli appassionati di borse in un frizzante ciak si gira.

Vera Road: ovvero, la libertà di indossare l’underwear per uscire di casa in pigiama, sottoveste e vestaglia-kimono.

Sabato 20 ottobre, sempre nel bellissimo Palazzo Marin, eteree fanciulle avvolte in pigiami, kimono e abiti sottoveste hanno sfilato duettando con gli accessori in merletto dell’Atelier Martina Vidal, storica azienda di Burano.
Vera Road è un giovane brand fiorentino ideato da Caterina Giraldi, che traendo ispirazione dalle stampe tipiche delle campagne inglesi, ha creato uno stile sorprendente per bellezza, femminilità, delicatezza e qualità dei materiali: pigiami, kimono, abiti sottoveste, abiti-camicie da notte con stampe liberty e disegni vintage, in pura seta o fine cotone, da indossare con la totale libertà di uscir di casa vestite con raffinati capi “da camera”.
La collezione autunno-inverno 2018 di Vera Road, così come quella per la prossima primavera-estate 2019, è la celebrazione dell’eterna primavera in fiore; un messaggio di libertà, un’esaltazione di una femminilità senza tempo, delicata e intima, un’originale visione della moda, che ti conquistano vedendo e toccando queste creazioni.
Ovviamente non potevo non indossarne una, uno splendido pigiama in seta, insieme a un paio di sleepers nere, in un total look che racconta la bellezza di Vera Road e della raffinata Venice Fashion Week. La moda a Venezia è sempre raffinatezza, in un ponte tra passato e futuro che guarda all’unicità e all’etica nella creatività.
Buon fine settimana, fashion people!
 

la moda a Venezia

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.