Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Abito chemisier: semplicità cool senza tempo

Abito chemisier

Lo chemisier, o per dirla in modo meno sofisticato, lo scamiciato: un abito dalla storia infinita, che riesce ancora a conquistare le donne nel 2018. Cosi chiamato proprio per la sua linea essenziale che riprende nella parte superiore una camicia, lo chemisier è un capo che intriga per questa suo mix di maschile e femminile, per la sua versatilità di abbinamenti, per il suo fascino discreto che unisce praticità e classe. E, last but not least, sta bene praticamente su tutti i fisici, dal magro a quello più in carne.

Ma dove e quando nasce l’abito a camicia? Nientedimeno che alla corte di Versailles, dove Maria Antonietta, nei momenti di libertà “casalinga”, indossava una lunga veste di cotone bianco dal taglio maschile – l’ultima regina di Francia la sapeva lunga in fatto di stile. Poi, nel ventesimo secolo, la moda dello chemisier si diffonde soprattutto a partire degli anni Quaranta, conquistando icone del cinema come Katherine Hepburn e Audrey Hepburn; diventato uno dei capi ricorrenti nelle collezioni dei più grandi stilisti, da Dior a Yves Saint Laurent – celebre la sua interpretazione dello chemisier come sahariana etno-chic – è rimasto impresso nel nostro immaginario il suo revival negli anni Ottanta, dove viene rivisitato  con ampie spalline e cintura in vita. Indossato dalla “donna in carriera” Melanie Griffith è un abito che trasmette il senso del potere femminile, mentre svela il suo lato più sensuale con la femme fatale Kathleen Turner in Brivido caldo.

Come indossare un abito chemisier oggi?

Basterebbe già la potente storia fashion e cinematografica di questo capo per ispirarci su abbinamenti e occasioni d’uso, perchè in verità lo scamiciato è talmente versatile da poter essere indossato da mattina a sera, in versione elegante come pure easy. In caso di dubbio, nella grande quantità di varianti che troviamo in giro, vince sempre il classico: bianco a mezze maniche, dall’eleganza pura e senza tempo, oppure a righe marinare, tanto care a Ralph Lauren.

Io ho scelto un abito che ricorda un po’ gli anni Ottanta, per le maniche voluminose e la sua linea ampia, e un po’ i look della Saint Tropez anni Sessanta. Semplice, comodo e chic, adatto a un look vacanziero con cappello di paglia e occhiali da gatta, può diventare più urbano se indossato con pantaloni e cinturone in vita.

Di qualunque chemisier siate, l’abito a camicia resterà sempre un capo senza tempo da tenere in guardaroba.

Alla prossima, fashion people!

I was wearing

Dress: Artigli / Shoes: Ipanema / Hat: no brand

7 Discussions on
“Abito chemisier: semplicità cool senza tempo”

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.