Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Vento d’estate

vento d'estate

Vento d’estate. Tempo di stare leggeri dentro e fuori, di vestirsi di bianco e di lasciarsi colorare la pelle solo sole e da un make up leggero.

La stagione calda ci suggerisce un ritorno alla semplicità, ma anche alla femminilità, che non deve essere urlata ed esposta come una mercanzia ma piuttosto morbidamente scoperta, sussurrata, facendo capolino da top con spalle scoperte, shorts e abitini lavorati con pizzi e trafori.

Indossare l’estate significa vestirsi di sole e di mare dall’alba alla notte, trasformare una semplice mise da spiaggia in qualcosa di glamour mescolandovi dettagli di stile, portare i capelli naturalmente ondulati dall’aria.

Un abitino bianco a rete può essere un copricostume ma anche diventare il compagno di una serata estiva, debitamente abbinato. Intanto, per scendere in spiaggia, diventa una tunica leggiadra accompagnata dalla grazia di una borsa di paglia, una fascia azzurra tra i capelli e occhialoni blu.

Minimalismo dall’aria vintage, come i look con abito bianco crochet e borsa di paglia della Jane Birkin anni sessanta.

Minimalismo femminile come l’estate, che sa di sole, vento, mare, pelle bagnata e notti ardenti.

bb9

bb14

bb3

bb6

vento d'estate

I was wearing

Dress: no brand Bikini: H&M / Bag: vintage / Sunglasses: Vogue

5 Discussions on
“Vento d’estate”

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.