Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Profumo esotico

tropical29

Ph Simone Ridi

Quando, a occhi chiusi,
respiro il profumo del tuo seno ardente,
vedo scorrere rive felici che abbagliano
i fuochi di un sole monotono;
una pigra isola in cui la natura
esprime alberi bizzarri e frutti saporiti,
uomini dal corpo snello e vigoroso
e donne che meravigliano per la franchezza degli occhi.

Guidato dal tuo profumo verso climi che incantano,
vedo un porto pieno d’alberi e di vele
ancora affaticati dall’onda marina,

mentre il profumo dei verdi tamarindi
che circola nell’aria e mi gonfia le narici,
si mescola nella mia anima al canto dei marinai.”

Charles Baudelaire, Profumo esotico

Un’atmosfera densa e avvolgente, la luce che piove dall’alto, una distesa di piante fitta come una giungla, odori e colori dei tropici: l’ingresso in una serra è come una porta che si apre su un altro mondo nel cuore della città.

Strelizie e alberi di banano alti fino al soffitto, pareti vegetali di foglie e radici rigogliose che si arrampicano come tappeti stesi in verticale, profumi di pepe, incenso e vaniglia sembrano la trama di un film noir esotico che racconta di seduzione e mistero, di storie passionali e seducenti femmes fatales dei mari del sud America.

Nelle serre calde dell’Orto botanico di Firenze, scrigno prezioso di piante antiche e rare, mi vesto di un abito corallo su cui sbocciano orchidee, metto un fiore tra i capelli e scarpe da ballerina allacciate alla caviglia.

Basta poco per esprimere altre sfumature della femminilità, e trasferirsi in altri mondi dal profumo esotico.

Buona settimana, fashion people!

tropical33

tropical32

tropical28

tropical4

tropical3

tropical2

tropical24

tropical25

tropical23

I was wearing

Dress: Rinascimento / Shoes: Sofi /Flower: H&M

 

4 Discussions on
“Profumo esotico”

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.