Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

febbraio 2016

Casual con stile

Ph: Simone Ridi Location: Giardino di Villa Medicea, Poggio a Caiano Il parka: un capospalla casual, quasi negazione del femminile, divenuto decisamente glamourous nella sua rivisitazione contemporanea. Chi non ne ha mai avuto uno nell’armadio, come la sottoscritta, prima o poi è facile che ceda al suo fascino discreto e modaiolo insieme. Caldo e comodo, può essere una valida alternativa casual ma con stile rispetto al solito piumino, nelle giornate

Continue reading…

Le maschere e “Fidelio”

  Ph Simone Ridi Location: Villa Gerini, Sesto Fiorentino La maschera: un accessorio tipico del Carnevale ma anche tanto altro; un oggetto intrecciato di significati e simboli, affascinante proprio per il suo senso di mistero. Le maschere del Carnevale, il periodo dell’anno in cui ci si può secondo la tradizione abbandonare ad ogni piacere della vira, prima che arrivi la Quaresima. Le maschere nude di pirandelliana memoria, che rappresentano invece

Continue reading…

Romantic blue

Ph Simone Ridi Location: Parco di Villa Gerini, Colonnata (Sesto Fiorentino) Romantic blue. Un abito blu elettrico semplice ma d’effetto, un paio di cuissardes neri, una location dove la natura incontra la storia e la fiaba. Indosso un look d’ispirazione anni settanta -stile sempre in voga – romantico e moderno, mentre vado ad alla scoperta del parco di Villa Gerini. Un parco dalla bellezza misteriosa e dal fascino fiabesco, dove

Continue reading…

Settecento

Location: Villa Gerini, Colonnata (Sesto Fiorentino) Ph: Simone Ridi   Maschile e femminile, antico e moderno. Una mescolanza affascinante perché permette di mescolare le carte come vogliamo,  interpretando due ruoli opposti ma complementari. Indosso una camicia bianca con fiocco al collo e dettagli di ruches, un capo che ricorda il Settecento, rievocando le chemisier indossate dalle dame o dalle regine in camera da letto e nel tempo libero, ma anche

Continue reading…

Allo specchio

Ph: Simone Ridi “Fammi una fotografia seducente che sveli il balenio della mia tristezza. Una fotografia che fermi il sorriso all’angolo della rivelazione. Fammi una fotografia dallo specchio, mentre mi lavo e una quando mi avviluppo in me stessa per diventare il mio scialle.” Amel Moussa Così, davanti allo specchio delle mie brame (per il quale sono sempre io la più bella del reame) e nello specchio rivelatore dell’obiettivo fotografico

Continue reading…

  • 1 2