Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Le maschere e “Fidelio”

 

fidelio5

Ph Simone Ridi

Location: Villa Gerini, Sesto Fiorentino

La maschera: un accessorio tipico del Carnevale ma anche tanto altro; un oggetto intrecciato di significati e simboli, affascinante proprio per il suo senso di mistero.

Le maschere del Carnevale, il periodo dell’anno in cui ci si può secondo la tradizione abbandonare ad ogni piacere della vira, prima che arrivi la Quaresima. Le maschere nude di pirandelliana memoria, che rappresentano invece i tanti volti dell’uomo, che indossa sempre delle maschere che separano il vero io da quello che mostriamo agli altri.

Infine, last but not least, la maschera come accessorio legato all’erotismo nascosto e trasgressivo. E subito mi viene in mente Eyes wide shut, il film cult di Kubrick, con le sue atmosfere torbide, raffinate e inquietanti, la sua sontuosa villa dove gli invitati, ognuno con indosso una maschera in stile veneziano per nascondere la propria identità, si radunano in una sorta di setta segreta dove il sesso nelle sue sfumature deviate diventa un rituale con regole precise e indiscutibili, e con tanto di parola d’ordine (Fidelio) per entrare nella villa.

Si ispira proprio alle suggestioni di Eyes wide shut, mescolate con le atmosfere dell’elegante Carnevale di Venezia, il post di oggi, ambientato sempre nelle sale della splendida Villa Gerini.

Parola d’ordine: Fidelio.

fidelio12

fidelio26

fidelio11

fidelio13

fidelio14

fidelio3

fidelio

I was wearing

Dress: New Collection / Shoes: Sofi / Hat: Dixie

10 Discussions on
“Le maschere e “Fidelio””

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.