Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Lo stile boho-chic e la lezione di Loulou

Stile boho-chic

Prendi un vecchio foulard da indossare sui capelli, un mix di colori vivaci e qualche gioiello di gusto etnico, e lo stile boho-chic direttamente dagli anni Settanta è servito – oltre che anche adatto a salutare questa lunga estate.

Lo stile boho-chic, come viene definito oggi quello che negli anni Settanta si chiamava semplicemente bohemien, per chi come me ama sperimentare risulta irresistibile per la sua creatività, il suo mescolare l’attitudine rilassata, quasi casual, con un’allure più elegante, sofisticata, chic, il tutto condito da un tocco eccentrico che rende l’insieme frizzante e originale. E quando si parla di stile boho-chic, e di tutte queste qualità combinate, non si può non pensare a colei che è stata forse la più grande musa di stile dagli anni Sessanta in poi: Loulou de la Falaise.

Una donna oggi troppo spesso dimenticata, ma che ha ancora molto da insegnare agli amanti della moda e ai cultori della bellezza. Loulou, oltre ad essere nota per la sua trentennale amicizia con Yves Saint Laurent, di cui fu principale musa ispiratrice e braccio destro, è stata una celebre icona di stile degli anni Sessanta e soprattutto Settanta: i suoi look elegantemente eccentrici, talvolta androgini, talvolta romanticamente bohemien, con una predilezione per gioielli e accessori etnici, la sua bellezza pura e insieme sofisticata, in una parola il suo charme, fecero innamorare non solo Saint Laurent, ma intere generazioni di appassionati di moda. Loulou rappresenta la quintessenza della classe, della creatività nel vestirsi, e anche di quella “francesità” (sebbene fosse vissuta molti anni in Inghilterra e poi a New York) indissolubilmente legata alle atmosfere della rive gauche parigina.

Cosa possiamo apprendere da questa meravigliosa donna oggi, ovvero come carpire le dritte del suo stile facendole diventare nostre e attuali? Sicuramente, imparando da lei la lezione della creatività: abbinare in modo chic capi apparentemente non abbinabili è una dote rara che la rendeva unica, ma anche se non siamo Loulou de la Falaise è comunque possibile imparare a mixare capi e accessori diversi con originalità, estro e attenzione all’equilibrioell’insieme.

Osare, sperimentare, fare di ciò che si indossa non solo un look che ci piace ma di più, una creazione, è la principale lezione che madame de la Falaise ci ha insegnato, e che l’ha resa immortale. Una settimana era una novella Desdemona in velluto porpora e corona di fiori e la settimana dopo era una Marlene Dietrich”: così Saint Laurent descrisse efficacemente lo stile dell’audace Loulou de la Falaise o della Classe.

Buona settimana, fashion people!

I was wearing

Top: Little prices / Pants: Be-Tween / Shoes: Floreiza

10 Discussions on
“Lo stile boho-chic e la lezione di Loulou”

Leave A Comment

Your email address will not be published.