Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Pre-Raphaelite days

Pre-Raphaelite days

Ph Daniele Regina

Pre-Raphaelite days, ovvero giorni preraffaelliti. Una breve incursione nella storia dell’arte – da sempre una delle mie principali passioni – in un intreccio tra moda, fotografia e pittura dedicato a una delle più fascinose fonti di ispirazione per la moda stessa: la pittura preraffaellita.

Che cosa è stata la Confraternita dei Preraffaelliti? Una corrente artistica, nata e morta in Gran Bretagna nella seconda metà dell’Ottocento, quindi in piena età vittoriana, che per molti versi si può considerare la trasposizione in pittura del decadentismo; perchè il simbolismo è una delle chiavi principali delle opere di questi artisti, così come la loro visione della bellezza femminile, fatta di un intreccio tra eros e thanatos. Molti dei loro temi preferiti traggono ispirazioni dalla letteratura medioevale, rinascimentale e shakesperiana: chi non ricorda la meravigliosa Ophelia di John Millais, ad esempio? Forse il più celebre quadro-manifesto di questa corrente artistica e della sua visione della donna, che diventa una creatura eterea,  piena di grazia e di mistero, spesso raffigurata con indosso impalpabili abiti bianchi o floreali con maniche svasate, fiori nei capelli, e lunghissimi capelli ondulati.

A volte vista come angelo salvatore – vedi la Beatrice dantesca di Beata Beatrix di Dante Gabriele Rossetti- altre invece come una creatura sensuale e diabolica, pericolosamente fatale, la donna in questo universo artistico fu una figura centrale e importante non solo come soggetto prevalente dei quadri, ma anche come musa e compagna di vita di numerosi artisti (e di questo, di queste donne dalle storie intense e particolari, vi parlerò in un altro post sul tema).

Preraphaelite days: combinando le suggestioni dell’arte con la moda di questa stagione, che spesso ci vuole come romantiche fanciulle in fiore gipsy-chic, indosso un lungo abito floreale dai colori tenui, un cerchietto coronato di eteree piume di struzzo, delle zeppe dorate e l’immancabile borsa di paglia, rievocando quell’idea di femminilità e di bellezza fatta di grazia, di delicati colori, di muse avvolte in un alone un po’ fiabesco e un po’ decadente.

Anche quando non ce ne accorgiamo o non lo sappiamo, tutt’ora la storia dell’arte continua a ispirare la moda, con le sue incredibili suggestioni sempre vive, e soprattutto con le sue donne, muse di una bellezza immortale.

Buon fine settimana, fashion people!

John Millais

John Waterhouse

Dante Gabriel Rossetti

I was wearing

Dress: Floreiza / Shoes Floreiza / Bag: handmade / Headbend: Mazzanti piume

7 Discussions on
“Pre-Raphaelite days”

Leave A Comment

Your email address will not be published.