Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Wild orchid – La lingerie di pizzo

Storia della lingerie: la lingerie di pizzo

Ph Daniele Regina

“La biancheria intima è un diritto inalienabile.”

Cit.

Storia della lingerie: sua maestà il pizzo. Perchè, se parliamo di bellezza e seduzione della biancheria intima, il pizzo resta il suo re indiscusso, nonostante le tante innovazioni introdotte, nel corso dei decenni, nei tessuti e nelle lavorazioni  edlla lingerie.

Da sempre considerato simbolo di raffinatezza ed eleganza, questo tessuto nacque a Venezia, per la precisione a Burano, nel XV secolo. Con il passare del tempo, il pizzo divenne di gran moda e molto ricercato anche oltre i confini veneziani, tanto che Burano iniziò ad esportarlo in tutta Europa.

Oggi il pizzo continua ad essere un raffinato prodotto artigianale, ma è diventato da tempo anche un prodotto di massa, oltre ad essere un tessuto versatile da indossare senza rigide regole, dall’intimo all’abbigliamento, dalla moda da cerimonia a quella di tutti i giorni; ma se parliamo di lingerie, il pizzo è uno dei pilastri della sua storia, un evergreen dal fascino seduttivo intramontabile.

Ne esistono di molte tipologie, dal pregiato pizzo Leavers – dal nome del telaio messo a punto all’inizio dell’Ottocento –  ai più comuni pizzi jaquard. Un po’ per il gioco di trasparenze che assicura il supersexy effetto “vedo non vedo”, un po’ per la comodità che ha acquistato grazie all’elastan,  il pizzo è sinonimo stesso di lingerie, di femminilità, di seduzione.

Che genere di lingerie di pizzo scegliere per quest’estate? Se il pizzo nero è un classico della biancheria femminile, ma più adatto alla stagione invernale, la primavera-estate è il momento in cui possiamo sbizzarrirci un po’ coi colori pastello e con le tinte vivaci: come la moda di quest’anno docet, un bel completino intimo in rosa, fucsia o celeste, è qualcosa da fare intravedere sotto gli abiti e da abbinarci in modo creativo.

Da sempre amante di tutte le sfumature del rosa e del fucsia, ho scelto un completino in una bella tonalità di fucsia che ricorda il colore delle orchidee. L’orchidea, con i suoi fiori simili a carnose e sensuali farfalle, evoca la bellezza di una femminilità delicata e carnale, proprio come le trame seducenti del pizzo.

Buona settimana, fashion people!

Lingerie: Intimissimi

10 Discussions on
“Wild orchid – La lingerie di pizzo”

Leave A Comment

Your email address will not be published.