Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Weekend a Venezia – I luoghi imperdibili

Weekend a Venezia

Weekend a Venezia: cosa vedere in soli due giorni in una delle città più belle del mondo, concentrando arte, turismo e moda. Scoprire Venezia in un weekend, senza farsi prendere dall’ansia di vedere tutto, è possibile, pianificando in anticipo tempi e itinerari, da scegliere in base ai propri interessi. Al di là dei classici e scontati percorsi del turismo di massa (come San Marco e Palazzo Ducale), vi sono luoghi più segreti, densi di storia e di bellezza, veramente imperdibili anche in un weekend. Di seguito, il racconto del mio weekend a Venezia e alcuni consigli su come vivere la Serenissima.

L’arte –  Museo del Settecento in Ca’ Rezzonico: un palazzo settecentesco di straordinaria bellezza dove tra affreschi del Tiepolo, arredi di pregio provenienti da vari palazzi veneziani e una galleria d’arte che include opere dal 1400 al 1900, si fa un salto nelle bellezze del Settecento in tutti i suoi aspetti. Appena iniziato il percorso all’interno del palazzo, la magnificenza della sala da ballo, la più grande di Venezia, vi rapirà a tal punto da non riuscire a staccarne lo sguardo.

I sestieri – Dopo aver camminato nel sestiere di San Marco, e nel suo immenso salotto all’aperto che è la sua piazza, in alcuni sestieri più decentrati è possibile scoprire l’altro volto di Venezia, quello verace e popolano di San Polo (vicino a Rialto) e soprattutto l’incantevole bellezza di Dorsoduro, dove si respira l’atmosfera intima e dolcemente malinconica della Venezia vissuta dai veneziani.

La moda – Se amate la moda e apprezzate l’artigianalità di alto livello, non potete andar via da Venezia senza aver visto la boutique Venetia e l’Atelier di Antonia Sautter (vicino San Marco), geniale designer di abiti e accessori, nonchè art director del Ballo del Doge; realizza interamente a mano, oltre a una sua linea di kimono particolarissimi, costumi in stile settecentesco e rinascimentale che sono opere d’arte. Del suo atelier e della sua storia, vi parlerò meglio prossimamente.

Venezia, tra le sue varie anime, è la città del carnevale per eccellenza: se amate curiosare e portarvi a casa una delle sue splendide maschere, Ca’ Macana, a Dorsoduro, è il paradiso delle vere maschere veneziane. Vi perderete tra le mille raffinate creazioni di questo negozio (che ha realizzato maschere per diversi film, tra cui Eyes Wide Shut di Kubrick), tutte in cartapesta o ceramica dipinte a mano.

Il cibo –  Venezia è una città da gustare con tutti e cinque i sensi; del resto, la conoscenza dell’anima di un luogo passa anche attraverso il palato. Se è arcinoto che i prezzi della ristorazione sono altissimi, mangiare bene a Venezia senza spendere una fortuna si può: per un pranzo veloce vi consiglio di optare per i bacari, piccoli locali frequentati dai veneziani dove si mangia lo streetfood lagunare. Spesso senza tavolini dove sedersi, propongono piatti “da passeggio” che appagano il palato e fanno scoprire i tipici sapori veneziani e veneti, dalla frittura di pesce alla polenta e baccalà preparata in svariati modi. Consigliatissimo Acqua e Mais, a San Polo.

Altro cibo gustoso ed economico adatto a un pranzo veloce è il tramezzino: morbidissimo e dal ripieno strabordante, è un classico veneziano che si trova praticamente ovunque e con ripieni sfiziosi – dal semplice tonno e uova sode alla polpa di granchio. Per un tramezzino doc, il Bar alla Toletta, a Dorsoduro, propone cibo di qualità e grande varietà di gusti.

Per quanto riguarda la cena, se volete concedervi un regalo e amate la cucina di mare e di terra, andate allo storico Do’ Forni, a due passi da Piazza San Marco, oppure, spostandosi in zona San Polo, la trattoria Antiche Carampane propone un menù, soprattutto di pesce,  raffinato e a prezzi più accettabili.

Di seguito, il racconto fotografico del mio weekend a Venezia e di alcuni dei magici luoghi di cui ho parlato.

Felice weekend, fashion people!

Hotel Becher

Panoramica sul Canal Grande

Atelier di Antonia Satteur – due sue creazioni

Ca’ Rezzonico, ingresso

Ca’ Rezzonico, Sala da ballo

Ca’ Rezzonico, Tiepolo

Ca’ Rezzonico, alcuni arredi del Settecento

Dorsoduro

Ca’ Macana

By night

22 Discussions on
“Weekend a Venezia – I luoghi imperdibili”

Leave A Comment

Your email address will not be published.