Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Venice Fashion Spring: moda e arte a Venezia

Venice Fashion Spring

Venice Fashion Spring: un delizioso assaggio della Venice Fashion Week, la settimana della moda di Venezia che si svolge ogni anno nel mese di ottobre. Si, perchè la settimana della moda non è solo Milano, e per fortuna.

Venice Fashion Spring fa parte del progetto Venice Fashion Night, una serie di manifestazioni che promuovono le eccellenze artigianali e sartoriali veneziane e venete; eccellenze spesso nascoste o comunque di nicchia, che invece riservano meravigliose sorprese che non ti aspetti.

Sfilate in luoghi magici, in musei e palazzi storici, cocktail party in laguna e concerti jazz disseminati in giro per il centro, aperture straordinarie di palazzi storici solitamente chiusi al pubblico: tutto questo e molto di più è stata Venice Fashion Spring 2018.

Per il gran finale di questa affascinante manifestazione, ancora non conosciuta come meriterebbe, sabato 14 aprile alle 19:30,  nell’hotel di lusso Ca’ Sagredo, ha sfilato la nuova collezione di Michela GaiofattoLa linfa nelle vene.

Ca’ Sagredo, magnifico palazzo storico affacciato sul Canal Grande,  oltre ad essere uno dei più bei palazzi del Settecento veneziano, è un hotel di lusso che spesso ospita eventi legati a moda, arte e design; nella raffinata Sala del Portego, tra grandi affreschi e suggestive vetrate in puro stile veneziano,  è andata in scena  La linfa nelle vene, una collezione che già dal nome evoca uno stretto rapporto con la natura: le modelle sfilano infatti quasi tutte con in mano una ciotolina di vetro ripiena di foglie e radici, simbolo dell’idea di moda sostenibile e della sensibilità della stilista verso l’ambiente e la natura.  In passerella sfilano capi dalle linee geometriche, ma anche abiti flessuosi dalle linee morbide, tutti accomunati dallo stile essenziale e minimalista che caratterizza la giovane designer; è un minimalismo, infatti, sempre ingentilito da un forte tocco di femminilità e da un dettaglio che fa la differenza – un gioco di spacchi, un’onda che movimenta un abito dritto – capace di dare ad ogni capo quel quid in più che lo rende originale. Molto belli soprattutto gli abiti lunghi, declinati in nero, fucsia e argento, creazioni che sanno riunire il gusto dell’essenzialità con una femminilità eterea e sensuale insieme.

L’attenzione ai dettagli, l’esaltazione della linea e della sartorialità nella costruzione degli abiti emergono chiaramente nel corso della sfilata, che si conclude con calorosi applausi di noi presenti;  Michela Gaiofatto è una designer giovanissima da tenere d’occhio, e da scoprire con attenzione oltre l’apparente minimalismo delle sue creazioni.

A chiusura della serata, dulcis in fundo, veniamo accolti nella vicina Sala della Musica, un salone di magnificente bellezza, per una performance danzante e un aperitivo.

Di seguito alcune immagini  delle creazioni Gaiofatto,  e alcune foto per  immortalare Ca’ Sagredo; un perfetto intreccio tra moda e arte, secondo lo spirito di Venice Fashion Night.

Buona settimana, fashion people!

13 Discussions on
“Venice Fashion Spring: moda e arte a Venezia”

Leave A Comment

Your email address will not be published.