Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Marie Antoinette style: è di moda il bucolico-chic

Marie Antoinette style: a distanza di quasi tre secoli, lo stile dell’ultima regina di Francia continua a fornire ispirazioni al mondo della moda, e non smette ancora di incantare.

Come molti amanti del bello, sono da sempre affascinata dall’universo estetico di Maria Antonietta, uno stile che unisce estro e raffinatezza sia nell’abbigliamento che nell’arte di arredare gli ambienti. Ma lo “stile Maria Antonietta” non è stato e non è solo pizzi, volants, abiti fastosi, colori caramellosi e pettinature stupefacenti: in questa  primavera-estate 2017, torna in auge la versione più bucolica dello stile Marie Antoniette, che coincide con il periodo del suo soggiorno al Petit Trianon, residenza meno formale della corte e più vicina alla vita campestre.

Questo palazzo, sempre all’interno della reggia di Versailles, e donato da Luigi XVI alla consorte Maria Antonietta, divenne il centro della vita dell’anticonformista ed eccentrica regina, che alla fine scelse di trasferirvisi. Qui  si rifugiò dalla corte di Versailles con pochi eletti, qui l’etichetta era assente e  lei poteva trascorrere con spensieratezza le sue giornate; una scelta, quella di vivere nel contesto bucolico del Petit Trianon, che fu oggetto di “scandalo” poichè ritenuta dalla nobiltà poco consona al ruolo di una regina. Una regina che anche in questa scelta di uno stile di vita lontano dai rigidi canoni della tradizione regale, e fuori dalle formalità della corte, ci appare tuttora come una figura di donna libera e anticonformista.

Ma che tipo di stile adottò per quella vita bucolica la regina dello stile e degli scandali?

Uno stile deliziosamente romantico e raffinatamente “campagnolo”, spogliato dei barocchismi della moda di corte:  la chemise à la Reine, l’abito leggero simile alla camicia da notte, che divenne una moda, l’uso del cappello di paglia e del grembiule, abiti in tessuti freschi e leggeri, il bianco e i colori pastello, le stampe floreali, e qualche nastro per stringere il punto vita.

Uno stile che si può definire bucolico-chic, e che in questa primavera-estate è rivisitato da molti stilisti: Maria Antonietta, insomma, è sempre un’icona di stile, che si tratti di pizzi e merletti rococò oppure di leggiadria bucolica.

La collezione di  Giambattista Valli  reinterpreta lo stile sia bucolico che sfarzoso della regina attraverso abiti lunghi in chiffon a micro stampe floreali,  maniche a sbuffo e sensuali trasparenze che scoprono la lingerie. La chemise à la Reine, invece, è rivisitata dagli stilisti con abiti-camicia di cotone bianco – uno dei must di questa stagione – da Céline a Jaquemus, talentuoso giovane designer che nella sua collezione ci propone in diverse creazioni un Marie Antoinette style all’insegna della raffinatezza del bianco.

Siete pronte a lasciarvi ispirare dalla regina bucolica-chic? Io non vedo l’ora di trasformare le ispirazioni Marie Antoinette style in realtà.

Buona settimana, fashion people!

Il Petit Trianon

Giambattista Valli

Jaquemus

 

16 Discussions on
“Marie Antoinette style: è di moda il bucolico-chic”

Leave A Comment

Your email address will not be published.