Stylosophia | Fashion blog Italia |

di Alessandra Oliva

Alberto Zambelli S/S17: incanto e audacia

alberto-zambelli-invito-ss-2017-front

Marie Antoinette e la sua corte di Versailles catapultate nel futuro, in un percorso dove natura e cultura si fondono, rileggendo con elegante audacia un mondo passato.

La collezione primavera-estate 2017 di Alberto Zambelli, andata in scena all’appena trascorsa Milano Fashion Week, è una combinazione esplosiva di moda e arte, estetica e intelletto.

In passerella vedo sfilare in un emozionante fashion show scandito da una colonna sonora suggestiva, non solo sofisticate creazioni di sapienza artigianale, ma una “storia” in cui ogni abito racconta con reti di simboli la storia di una Marie Antoinette riletta in chiave contemporanea.

Una storia fatta di richiami alla natura, a un paesaggio bucolico dai tratti orientaleggianti: ed ecco le raffinate stampe “botanic sensual” e gli inserti di fil coupé che sugli abiti richiamano i movimenti delle foglie.

Una storia fatta di riferimenti al fascino della musica, un’arte e un passatempo così importante già nelle antiche corti, ed ecco spuntare ardite note musicali su abiti e cappottini.

Una storia in cui la settecentesca bellezza di mode e di atmosfere regali si incastra armoniosamente nella visione di una donna contemporanea; la donna di Alberto Zambelli è una viaggiatrice instancabile, seduttrice coi suoi abiti in tulle trasparente e i suoi corsetti audaci,  pratica e combattiva quando indossa pantaloni minimal e macro bretelle dallo stile maschile.

Predominano i colori tenui e delicati come il nude, una particolare tonalità di azzurro, il verde erba, con qualche incursione di rosso, di nero, e una predilezione per  il total white.

Interessanti e insoliti gli accessori che completano la collezione:  le scarpe sono ballerine e decolleté dal tacco basso deliziosamente rétro,  le borse, accessori di piccola valigeria – pochette, 24 ore, zaino, trolley – abbinati in voluto contrasto con la femminilità eterea degli abiti.

Una collezione che incanta e stupisce: raffinata ma mai troppo virtuosistica, audace ma senza essere eccessiva, testimonia lo stile inconfondibile di un giovane designer che si evolve restando fedele alla sua visione della donna e della bellezza.

Chapeau!

alberto zambelli

alberto-zambelli-rs17-0132_oggetto_sfilata_430x620

alberto-zambelli-rs17-0213_oggetto_sfilata_430x620

alberto-zambelli-rs17-0149_oggetto_sfilata_430x620

alberto-zambelli-rs17-0085_oggetto_sfilata_430x620

alberto-zambelli-rs17-0363_oggetto_sfilata_430x620

alberto-zambelli-rs17-0384_oggetto_sfilata_430x620

alberto-zambelli-rs17-0391_oggetto_sfilata_430x620

alberto-zambelli-rs17-0539_oggetto_sfilata_430x620

alberto-zambelli-rs17-0490_oggetto_sfilata_430x620

alberto-zambelli-rs17-0096_oggetto_sfilata_430x620

zambelli

alberto-zambelli-rs17-0399_oggetto_sfilata_430x620

alberto-zambelli-rs17-0470_oggetto_sfilata_430x620-1

alberto-zambelli-rs17-0374_oggetto_sfilata_430x620

alberto-zambelli-rs17-0523_oggetto_sfilata_430x620

 

4 Discussions on
“Alberto Zambelli S/S17: incanto e audacia”

Leave A Comment

Your email address will not be published.